Acari

Acari

Sono animali appartenenti alla classe degli Aracnidi, affini ai ragni, per cui vengono comunemente detti ragnetti. Gli individui adulti hanno il corpo formato da un'unica porzione e sono dotati di 4 paia di zampe, mentre gli acari giovani ne hanno solo 3 paia. Con il loro apparato boccale pungente-succhiante provocano gravi danni a carico di molte piante e sono parassiti anche di animali e dell'uomo (zecche, acaro della scabbia). Sono assai pericolosi, anche perché hanno la capacità di moltiplicarsi molto rapidamente. La lotta chimica contro gli acari è assai difficile, sia perché questi animaletti spesso si rifugiano nelle gemme e nelle fessure della corteccia, sia per la loro capacità di assuefarsi agli antiparassitari, che, di conseguenza, devono essere cambiati piuttosto frequentemente.


Ragnetto rosso

(Tetranychus urticae)

E' estremamente polifago e assai frequente nelle colture protette. Infesta la pagina inferiore, dove vive protetto sotto tele sericee che, in caso di forte infestazione, finiscono per avvolgere la vegetazione fogliare. Le piante colpite ingialliscono dopo breve tempo e possono morire. Sverna con femmine di colore rosso fra i residui vegetativi di numerose piante ospiti. In primavera depone svariate decine di uova dalle quali dopo tre stadi preimmaginali (larva esapoda, protoninfa e deutoninfa con quattro paia di zampe) si hanno le forme estive adulte di colore rossastro con due grosse macchie scure. Compie 7-8 generazioni all'anno. Si combatte con acaricidi specifici.

Danni provocati dal ragnetto rosso

Ragnetto giallo della vite

Ragnetto giallo della Vite

(Eotetranychus carpini)

Danni da ragnetto giallo della Vite

Danni da ragnetto giallo della Vite

Ragnetto rosso dei fruttiferi

(Panonychus ulmi)

E' un acaro di colore rosso, di dimensione limitate, ma visibile a occhio nudo, assai mobile. Punge le foglie per succhiare la linfa e provoca la comparsa di piccole areole decolorate in corrispondenza delle punture; quando l'infestazione è forte, le foglie assumono una colorazione bronzea e seccano. In pochi anni le piante deperiscono, tanto da divenire praticamente improduttive, e possono anche morire. Fra le piante colpite, le più importanti sono il melo, il pero, la vite, il cotogno, gli agrumi, il pesco e il susino. Durante l'inverno è facile osservare le uova dell'acaro, rosse, disposte nelle screpolature della corteccia; dalle uova hanno origine le forme giovani, che si portano subito sulle foglie e cominciano a succhiare la linfa. Nel corso dell'anno si succedono fino a 9 generazioni.

Ragnetto rosso dei fruttiferi

Danni da ragnetto rosso dei fruttiferi

Danni da ragnetto rosso dei fruttiferi

Uova del ragnetto rosso dei fruttiferi

Rimedio

BAYER ACARICIDA OVO - LARVICIDA BORNEO 5 ML RAGNETTO ROSSO

Acaricida ovo-larvicida che agisce per contatto e per ingestione nei confronti delle principali specie di acari fitofagi (ragnetti). Avendo attività sulle uova e sulle forme giovanili, elimina il potenziale di inoculo degli adulti che resteranno visibili sulla pianta ancora per qualche tempo, ma ben presto spariranno. Borneo si muove all’interno della foglia eliminando anche gli acari presenti nella pagina inferiore di questa e rimane efficace anche dopo pioggie dilavanti. E' rispettoso degli organismi utili che naturalmente aiutano a contenere gli acari e il suo originale meccanismo d’azione gli consente di risultare efficace anche quando altri acaricidi dovessero fallire.

Vantaggi: Applicabile su molte colture

Rispettoso degli insetti utili

Si possono raccogliere i frutti pochi giorni dopo il trattamento

Controlla gli acari presenti sulla pagina superiore ed inferiore delle foglie

Modalità d'impiego

Si applica all’inizio dell’infestazione o alla prima comparsa delle forme giovanili e dei sintomi d’attacco (generalmente in primavera) poiché gli acari compiono numerose generazioni durante l’anno ed il loro ciclo è favorito con l’aumento delle temperature.

Diluire il prodotto in acqua seguendo le dosi riportate in etichetta e spruzzarlo sulle piante da proteggere

Bersaglio Ragnetto rosso (Tetranychus urticae), Ragnetto giallo (Panonychus ulmi, Panonychus citri), Ragnetto bimaculato (Eotetranychus carpini).