Aleurodide

Aleurodide delle serre

(Trialeurodes vaporariorum)

Originario delle zone tropicali, si è però diffuso in tutto il mondo in modo uniforme, grazie anche all'elevato potenziale riproduttivo e alla capacità di adattarsi. Questo tisanottero, che potrebbe a prima vista essere scambiato per un lepidottero, è anche noto come mosca bianca delle serre. E' bianco, di piccole dimensioni. Sia allo stadio adulto, sia a quello di larva si nutre della linfa delle piante, sopratutto dei Coleus, delle Fuchsia, degli Abutilon e dei gladioli; le piante si coprono di sostanze zuccherine: in tal modo si creano le condizioni favorevoli alla comparsa delle fumaggini; le piante inoltre ingialliscono e deperiscono. Compie un elevato numero di generazioni all'anno con infestazioni frequenti soprattutto nelle colture protette. Durante l'estate infesta anche alcune colture all'aperto soprattutto nell'Italia meridionale. Per la brevità del ciclo di ogni singola generazione e per l'accavallarsi delle medesime - con presenza di individui in diversi stadi di sviluppo - la lotta si presenta difficile.


Aleurodide fioccoso

(Aleurothrixus floccosus)

E' un aleurodide di origine sud-americana che infesta soprattutto il mandarino. Vive sulla pagina inferiore delle foglie dove le neanidi producono un'abbondante formazione fioccosa biancastra che permette di distinguere l'infestazione da quella di Dialeurodes citri.

Compie 4-5 generazioni all'anno che si susseguono pressoché ininterrottamente per l'intera annata, rallentando lo sviluppo solo durante i mesi più freddi. Le parti vegetative colpite si ricoprono di melata e fumaggine.


Rimedio

PROTECT GARDEN Closer PFnPE Insetticida sistemico e di Contatto 10 ml isoclast

Closer PFnPE è l'insetticida sistemico di nuova generazione per il controllo efficace di insetti ad apparato boccale pungente-succhiante come afidi, cocciniglie e mosche bianche. Il Principio attivo si legano a recettori diversi rispetto a quelli dei neonicotinoidi tradizionali riducendo di conseguenza fenomeni di resistenza da parte degli insetti bersaglio. Azione abbattente: agisce per contatto già dopo la prima applicazione Azione sistemica: agisce per ingestione proteggendo anche la vegetazione che si sviluppa dopo il trattamento. Autorizzato su oltre 40 colture Bassi tempi di carenza Diluire Closer PFnPE in acqua e spruzzare sulla vegetazione effettuando una completa bagnatura della pianta. Se necessario ripetere il trattamento dopo 7-14 giorni. Massimo due trattamenti all'anno. Principio attivo Sulfoxaflor puro 11,9% Contiene: 1,2-benzisothiazolin-3-one Precauzioni per l'uso Prodotto da usare con prudenza e da tenere fuori dalla portata dei bambini. Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso riportate sulla confezione Informazioni registrative Nome della registrazione: Closer PFnPE N° di registrazione: 16886 Sulfoxaflor puro 11,9% Contiene: 1,2-benzisothiazolin-3-one Prodotto da usare con prudenza e da tenere fuori dalla portata dei bambini. Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso riportate sulla confezione.